Home page - RECENSIONI & INTERVISTE - UNA SPIA TRA I FORNELLI: RECENSIONE
  Stampa la pagina corrente   Mostra la posizione di questa pagina nella mappa
UNA SPIA TRA I FORNELLI: RECENSIONE



UNA SPIA TRA I FORNELLI: RECENSIONE

Recensione di "Una spia tra i fornelli, avventure e ricette di un cuoco italiano".

 

Descrivere l'opera di un amico non è mai un'impresa semplice. Perciò, iniziando la lettura del romanzo di Gaetano Taverna mi sono imposto di serbare un atteggiamento super partes, sorretto dall'obiettività. Proprio per apprezzare di più il suo bel lavoro. Gaetano Taverna è una “penna” fluente capace attraverso la scrittura di stabilire un rapporto privilegiato con il lettore. Ne esce una situazione di reciprocità che galvanizza non poco chi legge. Il suo è un romanzo che si distingue per originalità, offerta da una trama narrativa assai stimolante. Il protagonista, lo chef italiano Davide Sali e il suo aiuto Jamal, si trovano coinvolti in una situazione paradossale, ricca di suspense, intrighi e improvvisi colpi di scena. Una storia di spionaggio attuale, affatto scontata, che appassiona talmente dal voler terminare il book quanto prima. Oltre al romanzo, una presentazione di ricette del Mediterraneo, italiane e arabe. Libro curato nella veste grafica, nella scrittura, arricchito da un'impaginazione funzionale. Spendo una parola sulla copertina, elegante e alquanto suggestiva. Lettura consigliabile a chi anela esser coinvolto in racconti particolari, pulsanti, dal piglio avventuroso, ben lontano dai soliti dettami stereotipati e spesso scontati presenti nelle letture moderne.

 

 

 
Home page - RECENSIONI & INTERVISTE - UNA SPIA TRA I FORNELLI: RECENSIONE