Il Gusto di Scrivere - La Scrittura del Gusto - Le Recensioni
Il Gusto di Scrivere - La Scrittura del Gusto

Le Recensioni

Le recensioni e le interviste ricevute.



SEGNALAZIONE SU "OGGI CUCINO"
Cucinet.Com segnalato sul numero di Marzo 2013 della rivista "Oggi Cucino", mensile di cucina del gruppo RCS - Rizzoli.


Segnalo con piacere che la rivista mensile OGGI CUCINO, del gruppo RCS - Rizzoli, ha dedicato nel numero di marzo, la segnalazione al mio sito Cucinet.com.
Si tratta di un mensile ben fatto, sia nei contenuti che nell'impostazione. Interessante anche il prezzo: solo 1,50 €. Da seguire!


clicca qui o sull'immagine
per accedere al portale della rivista




STORIA DI CUCINA, AMORE E FOLLIA: PRESENTAZIONE A VENEZIA

L'11 marzo 2011, ho presentato il mio romanzo Storia di cucina, amore e follia, nella città dove il romanzo è ambientato, Venezia. Oltre alla città, anche la location dove si è svolta la presentazione è stata speciale. L'Osteria Antica Adelaide, infatti, con il suo titolare, l'amico Alvise Ceccato, sono entrambi protagonisti del romanzo. Di seguito l'intervento del prof. Leonardo Vecchiotti, che mi ha pregiato della sua disponibilità e della sua competenza letteraria.


 

Come riflettendo sul gioco dell’opposizione funzionale, fenomeno che da sempre ha caratterizzato la nostra esistenza, - nel caso di Gaetano Taverna siamo addirittura in presenza di una magica coincidenza in più, perché il nostro autore è nato sotto ¡l segno dei Gemelli - si può derivare il senso profondo, dunque filosofico dei nostro vivere, così ad un’attenta analisi del libro che questa sera è alla nostra attenzione - ”Storia di cucina, amore e follia. Una spia tra ¡ fornelli - si può ricavare l’impressione di vivere in una dimensione costantemente legata al mondo speculare. Sia per ciò che riguarda l’intreccio delle tematiche proposte - amore e odio, passato e presente, saggezza e follia, macro e micro, concretezza e virtualità, natura e scienza, oggettività e sogno, semplicità e magia, gioia e nostalgia - sia per ciò che attiene alla realtà tecnico espressiva.

Prosa asciutta eppure polifunzionale, scelta delle parole semplici, ma non per questo incapace di complicati virtuosismi, sintassi puntuale, ciononostante sempre pronta a interpretare le necessità derivanti dalla storicizzata licenza poetica, in buona sostanza un sapiente alternarsi di freschezza e scorrevolezza, di originalità e stravaganza, di dassicità e innovazione.

Atmosfere sentimentali e descrittive sapientemente amalgamate; pathos intenso e sottile ironia profusi a piene mani per garantire la certezza nell’interpretazione espressiva; rapporti ruvido-teneri nella tessitura della narrazione capaci di evidenziare quella certa spigolosità di un carattere forgiato da esperienze contrassegnate da un intenso impegno non solo nel sociale, ma anche nelle diversificate professionalità.

Tutto nell’opera di Gaetano Taverna scorre sull’onda dl un linguaggio senz’altro efficiente spesso pervaso da risonanze arcane e richiami deliziosamente misteriosi.

Il ritmo in particolare, diviso tra adagi inebrianti e accelerazioni controllate, resiste come solida roccia alle tentazioni dl un manierismo ossessivamente imperante, dunque un trionfare di certezza e fantasia, flessibilità e rigorismo, positività e utopia: in definitiva un vertiginoso susseguirsi di contrasti razionali, un amore sviscerato per il contrappunto, uno sfavillio di immagini tra loro in tensione, un incredibile variare di sensazioni, presentimenti, turbamenti, impressioni, emozioni tra loro in accesa competizione, il tutto però sempre pronto a essere stemperato da provvidenziali e piacevoli sfumature.

 

 

 Prof. Leonardo Vecchiotti - Venezia, Osteria "Antica Adelaide", 11/03/2011.

 


Articolo e recensione di Tullio Cardona, de Il Gazzettino,
sulla presentazione a Venezia del romanzo
"Storia di cucina, amore e follia.

clicca qui o sul'articolo per aprirlo in formato pdf




RECENSIONE SUL GAZZETTINO DI VENEZIA
Articolo e recensione di Tullio Cardona sulla presentazione a Venezia del romanzo "Storia di cucina, amore e follia.

clicca qui o sul'articolo per aprirlo in formato pdf




STORIA DI CUCINA, AMORE E FOLLIA: RECENSIONE DEL PROF. LEONARDO VECCHIOTTI
La recensione del Prof. Leonardo Vecchiotti al romanzo "Storia di cucina, amore e follia".

 

Leggere per diletto è aprirsi al mondo, dialogare con il passato, il presente e finanche con il futuro; leggere con competenza è, in buona sostanza, traguardare il quotidiano per immergersi nel complesso, ma anche meraviglioso ed infinito mondo della conoscenza, della meditazione, della speculazione pura; l'importante, in entrambi i casi, è che la lettura sia in giovevole assonanza con una valida proposta scritta. Bene, l'ultima fatica letteraria di Gaetano Taverna, "Storia di cucina, amore e follia", forte di una misteriosa ed al tempo stesso magica potenza evocativa, riesce a fondere in un unicum davvero originale la dicotomica interpretazione iniziale sulla lettura: in primis, infatti, il nostro autore continua a proporre un modello testuale caratterizzato da un uso del linguaggio diversificato, innovativo e, per certi versi, anche trasgressivo nei confronti della prevedibilità; in secundis, il suo viaggiare "a tonneau" da un intrigo all'altro, dalla realtà documentata alla virtualità più spinta è una singolare e talvolta persino eccentrica rivisitazione del genere spy story; infine, è davvero impossibile non sottolineare che l'amore, la cucina, la follia della violenza, i complotti internazionali, ma soprattutto il fascino atemporalizzato di Venezia, danzino nel racconto di Gaetano Taverna come sfavillanti fiocchi di neve sempre pronti a gareggiare tra loro per la conquista del proscenio."  

Prof. Leonardo Vecchiotti

 

Note biografiche.
Leonardo Vecchiotti:
nato a Grottammare (AP) e residente a Musile di Piave. Laureato in Materie Letterarie alla Libera Università degli Studi di Urbino, ha svolto attività di Docente di Lettere nella Scuola Media prima a Jesolo poi a Musile di Piave (VE). Dal 1985 iscritto all'Ordine dei Giornalisti, Elenco PUBBLICISTI, del Veneto. Ha  praticato giornalismo prima come inviato del settimanale satirico "Venezia 7", poi come Direttore Responsabile del bimestrale di cultura "Il Filo rosso". Ha svolto per quattro anni il ruolo di Direttore dei Corsi UNIPER - San Donà di Piave (Università per l'Educazione Permanente e della Terza Età). Appassionato cultore e ricercatore della Storia Paleoveneta. Attualmente è il Direttore Responsabile del Periodico di informazione - Consorzio Pro Loco dal Sile al Piave "ORIZZONTI"; collabora, nella veste di lettore critico, con il Movimento Culturale "La Copertina-Gli Omologisti " e svolge attività di conferenziere e organizzatore di manifestazioni culturali come Introduttore, Critico e Prefatore. Ha collaborato alla predisposizione di cataloghi della Mostra Nazionale dei vini di Pramaggiore(VE).




LA SPIA NELLA CUCINA DI QB

Intervista di Anna Maria Pellegrino de LA CUCINA DI QB.


Un pomeriggio d'inverno, il sole che illumina un tavolo per una volta sgombro di ingredienti e attrezzi, un buon caffè e quattro chiacchiere con Gaetano Taverna.

Ci racconti un po' di te?
Sono un siciliano doc, zona etnea, Randazzo, ma da sempre vivo a Roma, una città a cui sono molto legato e a cui devo molto. La mia vita è sempre stata vissuta sotto un duplice aspetto (d’altronde sono nato sotto il segno dei Gemelli...): l’aspetto professionale, sono un manager informatico di un gruppo internazionale assicurativo, e l’aspetto dell’impegno e della creatività....

segue l'intervista: clicca qui o sull'immagine




ARTICOLO SU ÈCOSTIERA.IT
Articolo su èCostiera.it sul romanzo "Storia di cucina, amore e follia".

La cucina, la tavola, il cibo, trovano posto in modo originale nell'ultimo romanzo di Gaetano Taverna, appassionato gourmet gastronomico e curatore del sito www.cucinet.com. “Storia di cucina, amore e follia” (edito da Perrone LAB –Giulio Perrone Editore), già della prime pagine introduce il lettore nell'affascinante mondo gastronomico, unendo il tutto ad ambientazioni ricche di particolari che trasportano la fantasia lungo i cinquecenteschi luoghi di palladiana memoria...

segue l'intervista: clicca qui o sull'immagine




UNA SPIA TRA I FORNELLI: RECENSIONE DEL PROF. LEONARDO VECCHIOTTI
La recensione del Prof. Leonardo Vecchiotti, critico letterario, docente e giornalista, al romanzo "Una spia tra i fornelli, avventure e ricette di un cuoco italiano.

 

La letteratura di spionaggio ancora oggi, nonostante le numerose prove a sostegno, valga per tutte quella di Ian Fleming, stenta ad essere riconosciuta come genere letterario nobile. Eppure basterebbe sedersi a tavola, avere come commensale Gaetano Taverna e, tra una portata e l'altra, naturalmente scelte da quell'ottimo cuoco che è il Nostro scrittore, gustarsi dalla sua viva voce la lettura dell'avvincente romanzo "Una spia tra i fornelli" per ascrivere il genere spy story nell'Olimpo letterario.
Trama a maglia larga, come una grande griglia, per potervi cuocere a puntino i vari ingredienti della storia; suspense utilizzata come sapido amalgamante per rendere appetitosa ogni variante narrativa; storie ambientate nella contemporaneità intriganti come spezie e capaci di aggiungere, di volta in volta, all'ensemble sapori antichi, gusti esotici, estrose finezze, delicate piacevolezze, estreme squisitezze: il tutto condito da uno stile narrativo frutto per un verso di scelte oculate ed operate sia sull'asse paradigmatico che, naturalmente, su quello sintagmatico; per l'altro di un raccontare, descrivere, esprimere, informare, interpretare ed argomentare elaborati a fuoco lento come per i migliori ragù.

Vecchiotti prof. Leonardo

 

Note biografiche.
Leonardo Vecchiotti:
nato a Grottammare (AP) e residente a Musile di Piave. Laureato in Materie Letterarie alla Libera Università degli Studi di Urbino, ha svolto attività di Docente di Lettere nella Scuola Media prima a Jesolo poi a Musile di Piave (VE). Dal 1985 iscritto all'Ordine dei Giornalisti, Elenco PUBBLICISTI, del Veneto. Ha  praticato giornalismo prima come inviato del settimanale satirico "Venezia 7", poi come Direttore Responsabile del bimestrale di cultura "Il Filo rosso". Ha svolto per quattro anni il ruolo di Direttore dei Corsi UNIPER - San Donà di Piave (Università per l'Educazione Permanente e della Terza Età). Appassionato cultore e ricercatore della Storia Paleoveneta. Attualmente è il Direttore Responsabile del Periodico di informazione - Consorzio Pro Loco dal Sile al Piave "ORIZZONTI"; collabora, nella veste di lettore critico, con il Movimento Culturale "La Copertina-Gli Omologisti " e svolge attività di conferenziere e organizzatore di manifestazioni culturali come Introduttore, Critico e Prefatore. Ha collaborato alla predisposizione di cataloghi della Mostra Nazionale dei vini di Pramaggiore(VE)
.




UNA SPIA TRA I FORNELLI: RECENSIONE
Recensione di "Una spia tra i fornelli, avventure e ricette di un cuoco italiano".

 

Descrivere l'opera di un amico non è mai un'impresa semplice. Perciò, iniziando la lettura del romanzo di Gaetano Taverna mi sono imposto di serbare un atteggiamento super partes, sorretto dall'obiettività. Proprio per apprezzare di più il suo bel lavoro. Gaetano Taverna è una “penna” fluente capace attraverso la scrittura di stabilire un rapporto privilegiato con il lettore. Ne esce una situazione di reciprocità che galvanizza non poco chi legge. Il suo è un romanzo che si distingue per originalità, offerta da una trama narrativa assai stimolante. Il protagonista, lo chef italiano Davide Sali e il suo aiuto Jamal, si trovano coinvolti in una situazione paradossale, ricca di suspense, intrighi e improvvisi colpi di scena. Una storia di spionaggio attuale, affatto scontata, che appassiona talmente dal voler terminare il book quanto prima. Oltre al romanzo, una presentazione di ricette del Mediterraneo, italiane e arabe. Libro curato nella veste grafica, nella scrittura, arricchito da un'impaginazione funzionale. Spendo una parola sulla copertina, elegante e alquanto suggestiva. Lettura consigliabile a chi anela esser coinvolto in racconti particolari, pulsanti, dal piglio avventuroso, ben lontano dai soliti dettami stereotipati e spesso scontati presenti nelle letture moderne.

 

 




UNA SPIA TRA I FORNELLI SU RADIO CAPITAL

Presentazione e intervista su Radio Capital, trasmissione del 23/02/2008.





UNA SPIA TRA I FORNELLI SU RAI RADIO 1
Presentazione del romanzo "Una spia tra i fornelli, avventure e ricette di un cuoco italiano" nella trasmissione radiofonica del 16/05/2007 "A TAVOLA" su RAI RADIO 1.




GAMBERO ROSSO CHANNEL - LETTURE GOLOSE

Intervista e presentazione di "Una spia tra i fornelli" nella trasmissione LETTURE GOLOSE, del GAMBERO ROSSO CHANNEL, del Dicembre 2006, condotta da Alfredo Antonaros.





UNA SPIA TRA I FORNELLI: RECENSIONE DI MARCO MONTORI

Recensione di Marco Montori di PURALANADIVETRO.COM al romanzo "Una spia tra i fornelli, avventure e ricette di un cuoco italiano".


 

cliccare qui o sull'articolo per visualizzare la recensione in formato pdf