Ernest Hemingway

IL VECCHIO E IL MARE

book cover

« Era un vecchio che pescava da solo su una barca a vela nella Corrente del Golfo ed erano ottantaquattro giorni ormai che non prendeva un pesce. Nei primi quaranta giorni lo aveva accompagnato un ragazzo di nome Manolo, ma dopo quaranta giorni passati senza che prendesse neanche un pesce, i genitori del ragazzo gli avevano detto che il vecchio era decisamente e definitivamente salao , che è la peggior forma di sfortuna, e il ragazzo aveva ubbidito andando in un'altra barca dove prese tre bei pesci nella prima settimana. Era triste per il ragazzo veder arrivare ogni giorno il vecchio con la barca vuota e scendeva sempre ad aiutarlo a trasportare o le lenze addugliate o la gaffa e la fiocina e la vela serrata all'albero. La vela era rattoppata con sacchi da farina e quand'era serrata pareva la bandiera di una sconfitta perenne ». Il breve romanzo narra la storia di un vecchio pescatore, Santiago, e di un ragazzo, Manolo, al quale insegna a pescare e che gli trasmette la forza di ritornare a solcare il mare.

Cliccare qui per ordinare il libro su amazon.it
Vai alla nostra Libreria



Philippe Bouvard

NOUVELLE CUISINE

aphorism cover

« La caratteristica della nouvelle cuisine è quella di svuotare il portafoglio senza riempire lo stomaco »

Vai sulla pagina dedicata in Wikipedia
Vai alla nostra raccolta di Aforismi

La Scrittura Creativa

Roma 28 settembre 2003. La città, come il resto dell’Italia, è vittima di un black-out senza precedenti. Intorno a piazza del Campo de’ Fiori decine di personaggi vivono il proprio buio, mentre sullo sfondo di ognuna delle loro vicende, aleggia l’assenza di una donna elegante e solitaria, che tutti hanno visto, ma nessuno conosce veramente. Che fine ha fatto la Contessa del Campo de’ Fiori?
Un progetto letterario a cui ho partecipato volentieri insieme ad altri amici autori e che Edizione Il Vento Antico
ha curato e pubblicato la seconda edizione. Dal 5 dicembre su Amazon e nelle migliori librerie online.





Contributi enogastronomici

Come abbinare un buon vino al foie gras, al paté all'italiana, ai passatelli, all'arrosto, al bollito e persino al pandoro? L'incontro tra cibo e vino è un contatto tra due realtà diverse. E da questa unione possono nascere delle melodie o anche dei contrasti. Il vino abbinato al cibo lo impreziosisce e lo esalta: è assodato. Naturalmente con tecnica e buon senso.

cliccare sull'immagine o qui per aprire l'articolo



Consigli utili da CuciNet.Com

E’ a tavola ed in famiglia che le tradizioni natalizie resistono meglio. Lo documenta una pubblicazione curata dalla Fiesa-Confesercenti in un “Viaggio nel Natale” che ricorda piatti e gusti che si tramandano da generazioni, talvolta per riproporli, altre volte solo per conservarne la memoria. Ecco dal libro alcune estrapolazioni, regione per regione, che intendono rammentare consuetudini senza tempo. Ne indichiamo “qualche assaggio”. Clicca qui.



Consigli utili da CuciNet.Com

La zucca è un ortaggio presente in molte ricette della tradizione della cucina italiana. Protagonista di preparazioni sia salate che dolci, la zucca è uno dei prodotti che caratterizzano la stagione autunnale. Qui propongo un classico della cucina italiana, il Risotto alla Zucca, da me arricchito con l'aggiunta di castagne, guanciale, scamorza e gorgonzola. Un piatto unico che permetterà di apprezzare la dolcezza della zucca e la sapidità degli altri ingredienti. Buona Degustazione !!



continua...

Consigli utili da CuciNet.Com

Il Pecorino con un piatto di pesce??? Qualcuno potrebbe storcere il naso, ma se lo facesse di certo non è né Pugliese né di Civitavecchia, dove l'abbinamento Polpo/Pecorino oppure Cozze/Pecorino identifica una tradizione gastronomica davvero interessante, ma soprattutto gustosa.
Qui presento una ricetta da me elaborata che propone un tipo di pasta tipica pugliese, i Fricelli, una pasta corta a forma di rotolini, fresca, di semola di grano duro, che si può trovare nei supermercati.

 



continua...

Consigli utili da CuciNet.Com

Il Pollo al Curry è un classico della cucina indiana, conosciuto anche come Chicken Tikka Masala. Il curry è un mix di spezie tra cui il cumino, la cannella, la curcuma, il coriandolo, i chiodi di garofano, lo zenzero e la noce moscata, ed è facilmente reperibile nei supermercati. Alla ricetta classica ho aggiunto la mela verde e il pistacchio donando quella freschezza e "croccantezza" sempre apprezzabile.
Il riso che accompagna la pietanza non deve essere banalmente lessato, ma preparato come un risotto, con la tostatura e la lenta cottura aggiungendo poco per volta del brodo vegetale o del brodo di pollo.
Si tratta di un piatto unico che soddisfa il gusto e la vista.
Come abbinamento, il mio amico Stefano, più esperto di me in fatto di vini, consiglia un Traminer Aromatico perché permette di esaltare i diversi sapori del piatto.
Buona Degustazione!



continua...

Consigli utili da CuciNet.Com

La Fregola, o Fregula, è una pasta secca tipica sarda, a base di semola grossa di grano duro. La forma è sferica, molto simile al cous cous, ma più grossolana e irregolare. Di origini antichissime è originaria della zona del Campidano, la vasta pianura della Sardegna, situata nella porzione sud-occidentale dell'Isola, tra le province di Cagliari e Oristano. Tradizionalmente la Fregola si usa per le minestre di brodo di carne o di pesce, oppure cucinata con i frutti di mare o le lumache. O anche preparata con il pecorino, diventando così la Fregula Incasada.



continua...

Consigli utili da CuciNet.Com

Ho sempre considerato il risotto, con qualunque condimento, un piatto elegante e raffinato, purché si utilizzino materie prime di qualità, a partire dal riso. Qui presento una mia ricetta con cottura del riso al microonde. La ricetta rispetta le regole di preparazione che devono essere rispettate se si vuole ottenere un risotto eccezionale: la scelta del tipo riso, la sua tostatura, l'utilizzo di prodotti freschi, l'aggiunta di ingredienti durante la cottura, la mantecatura.
Ora, bando alle ciance e mettiamoci al lavoro !



continua...

Contenuti in evidenza

La Pasticceria Siciliana è senza ombra di dubbio la migliore in Italia, ma direi anche nel mondo. Non c'è esperto gourmet disposto a non riconoscere tale merito, anche perché stiamo parlando di dolci che hanno una storia quasi millenaria, nati dalla tradizione di culture molto diverse tra loro, come la cultura greca, romana, araba, normanna, spagnola. Dolci che nel tempo  hanno fatto conoscere la Sicilia in tutto il mondo.
Di recente ho conosciuto un sito davvero interessante, DolciSiciliani.net, che mira a fornire ai suoi lettori buongustai - e con il loro aiuto - una catalogazione che sia la più completa possibile di dolci siciliani, descrivendone le modalità e i tempi di preparazione e i relativi valori nutrizionali.
Non ci resta, quindi, che andare a visitare insieme www.dolcisiciliani.net

cliccare qui o sull'immagine per accedere al sito



Consigli utili da CuciNet.Com

Il Tiramisù è un'eccellenza tutta italiana riconosciuta a livello mondiale, la cui storia piuttosto recente è possibile conoscere leggendo questo interessante articolo pubblicato su La Cucina Italiana (cliccare qui).
Il tiramisù che vi propongo onora il dolce nella sua ricetta tradizionale e il pistacchio di Bronte, altra eccellenza universale che si sposa egregiamente con tutti i tipi di preparazione.



continua...

Seguimi su

In Cucina

Scautismo

I miei Tweets

On-line

Abbiamo
7 ospiti e 0 utenti online

Sei un utente non riconosciuto. Puoi effettuare il login qui.


       

 

Scambio Banner

Amici di Cucinet